Una rilettura psicanalitica del Principe di Macchiavelli

a cura di Riccardo Zerbetto

 

L'analisi di Machiavelli, cruda, realistica e profondamente umana dello stato e del suo Principe.

Ideale, ma non idealizzato viene riportata sulla teoria Freudiana del Sè.

L'individuo come Stato che lotta per mantenere il propri confini, il Principe come Sè profondo che sa gestire pulsioni opposte come l'odio, l'amore e la paura nelle relazioni con il mondo esterno.

 

Una rivisitazione dell'Opera d Macchiavelli attraverso Freud, Jung, Perls.

 

L'incontro vedrà il susseguirsi di letture di passi tratti dal Principe di Macchiavelli

 

Bio Relatore.

 

Riccardo Zerbetto è specialista in Neuropsichiatria Infantile e per adulti. E’ direttore del Centro Studi di Terapia della Gestalt, istituto riconosciuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica per lo svolgimento di corsi professionali nella Psicoterapia con sede a Milano.

 

Già presidente della Associazione Italiana di Psicologia Umanistica e Transpersonale nel 1984, della European Association for Psychotherapy (EAP) nel 1996-7, della Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP) nel 1998 e della Federazione Italiana delle Scuole e Istituti di Gestalt (FISIG) nel 1996-8, coordina la Sezione su Psicoterapia e mito del World Council for Psychotherapy.

 

Ha lavorato per oltre venti anni in servizi di salute mentale e per le tossicodipendenze per le quali è stato consulente e supervisore delle comunità terapeutiche del Comune di Roma per nonché consulente del Ministero della Sanità nel 1980. E’ co-fondatore e past-president di Alea- Associazione per lo studio del gioco d’azzardo e direttore scientifico di Orthos, associazione che gestisce un programma intensivo per giocatori in ambito residenziale finanziato dalla regione Toscana. Ha svolto incarichi di insegnamento in Psicopatologia presso la Scuola di specializzazione in Psichiatria dell’Università degli studi di Siena.