Francesca Badalini

 

Francesca Badalini si è diplomata nel 1996 presso il Conservatorio N.Paganini di Genova. Si è poi perfezionata in pianoforte con A.Arnò e A.Porrini ed in musica da camera con V. Terekiev. Ha studiato pianoforte jazz con P. Birro.Ha seguito vari corsi di perfezionamento in musica da camera (tra cui masterclass con M.Larrieu, con P.Badura Skoda e con A.Kontarsky), di composizione per cinema e teatro (tra cui la masterclass con N.Piovani presso l'Accademia Chigiana a Siena, il “Corso di Musica per immagini” con S.Miceli, F.Piersanti, G.Venosta presso l’Accademia Internazionale della Musica), di improvvisazione musicale (tra cui stage con P.Jarchow, presso la Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi a Milano e con C.Montandon presso il Conservatorio di Vicenza). Ha studiato composizione con G. Verrando, G. Colombo Taccani, F. Del Corno presso l'Accademia Internazionale della Musica di Milano.   

  Svolge intensa attività concertistica in duo pianistico con la sorella Federica Badalini, insieme alla quale ha creato il progetto “Cinema in note”, un ricco programma di musiche da film da loro  eseguito in anteprima presso il  teatro Manoel (La Valletta, Malta).Nel 2001 è stata loro affidata dalla Cineteca Italiana la rielaborazione per pianoforte a quattro mani della partitura originale orchestrale della colonna sonora di “Metropolis” (Lang), in occasione della prima mondiale della versione restaurata. Svolge intensa attività didattica insegnando pianoforte, composizione, improvvisazione e musica per l'immagine (quest'ultima presso la scuola cine-video Dreamers di Como). 

  Compone musiche per opere teatrali, audiolibri, cinema, film d'animazione e documentari, tra cui le musiche per numerose animazioni di S.Massi, per il film "Il Sogno di Federico" (P.Lipari) prodotto dalla Radiotelevisione Svizzera Italiana, per il cd di fiabe per le scuole “Il Treno delle fiabe” prodotto dalla Scuola di Arte Drammatica Paolo Grassi, per l'audiolibro “La traversata di Milano” (ed.La Vita Felice) e per lo spettacolo teatrale “Finisterre e il Futbolin” con la compagnia SilenzioInVerso.   

  Partecipa come pianista e compositrice a numerosi eventi musicali, collaborando, tra gli altri, con il musicologo Quirino Principe con il Teatro Franco Parenti, con il Teatro Filodrammatici e con il Forum Austriaco di Cultura di Milano.    

  Dal 1999 collabora stabilmente con la Cineteca Italiana come pianista accompagnatrice di film muti, sia con tecnica improvvisativa che con la composizione di musiche proprie. Dal 2000 si esibisce dal vivo con l’esecuzione di proprie musicazioni di film muti  in tutta Italia, in Svizzera e in Francia (tra cui Milano, Spazio Oberdan; Milano, Teatro Dal Verme; Torino, Museo del cinema; Bologna, Cinema Lumière; Genova, Teatro della Tosse; Nizza, Cinémathèque de Nice; Chiasso, Cinema Teatro; Mantova, Cinema del Carbone) e presso importanti festival (tra cui Locarno, “Festival del cinema di Locarno”; Pordenone, “Giornate del Cinema Muto”; Aosta, “Strade del Cinema”; Procida, "Il Vento del Cinema", a cura di E. Ghezzi; Trieste, "Science+Fiction Festival"; Padova, Festival "Impara l'arte"; Annecy, “Festival du Cinéma Italien”). Dal 2007, in collaborazione con la Cineteca Italiana e con l'Associazione musicale  Suzuki porta avanti il progetto “Suonala ancora Sam”, componendo le colonne sonore poi eseguite dal vivo dall'orchestra Suzuki (composta da bambini dai 6 ai 14 anni) durante la proiezione di film muti di C.Chaplin, B.Keaton e molti altri.Ha composto le musiche per numerosi dvd dei film muti tra cui “I Mille”, “Oberdan”, “Cenere”(unica interpretazione cinematografica di Eleonora Duse).   

  Con il gruppo Soul Takers ha realizzato due cd “Tides” e “Flies in a Jar”, in cui sono fusi rock e musica classica e numerose colonne sonore per film muti, tra cui “La Corazzata Potemkin”(Eisenstein), commissionata dalla MMT, “Nosferatu”(Murnau), “Il Gabinetto del Dottor Caligari” (Wiene) e “I Nibelunghi”(Lang).  

  Nel 2007 le è stata commissionata dalla Cineteca Italiana una colonna sonora per orchestra per il film "Dante e Beatrice", presentato poi nel maggio 2008 allo Spazio Oberdan di Milano per la prima volta dopo il restauro, con la colonna sonora eseguita dal vivo durante la proiezione del film. E' in uscita il suo primo cd solista “Musiche in bianco e nero” in cui sono raccolti brani tratti dalle sue colonne sonore.