ANATOMIA DEL CINEMA - PARTE I: LA CRITICA

a cura di Alessandro Stellino

 

Che cos'è la critica cinematografica? Quali sono i suoi compiti e in che modo è cambiata questa professione nel corso dei decenni? Chi legge oggi la critica cinematografica?

Queste sono solo alcune delle domande a cui si cercherà di rispondere durante queste lezioni, supportate oltre che dalla parola anche dalle immagini di film utili a comprendere meglio la teoria del discorso.

Va detto che nello svolgere il suo lavoro il critico cinematografico affronta da sempre due problemi: il poco tempo a disposizione per scrivere, e il poco spazio a disposizione per trattare il film. Nello spazio e nel tempo che gli è concesso, il critico deve riassumente la storia raccontata dal film, condendola possibilmente di notizie riguardanti i realizzatori e sul contesto che ha portato alla realizzazione della pellicola; deve spiegare i significati del film e gli intenti degli autori, mettendo in relazione il film con i precedenti degli stessi autori o dello stesso genere; e deve esprimere un giudizio che valuti il valore effettivo dell'opera, la sua riuscita.

Si scrive e si parla di cinema molto più che in passato ma a farlo non sono più i critici. Diventano anche sempre più numerosi e regolari gli interventi di persone che solitamente non si occupano di cinema, gli opinionisti provenienti da altri settori.

 


Le case di produzione e di distribuzione, consce del fatto che a fini commerciali è più importante far parlare di un film piuttosto che farlo recensire, supportano e incoraggiano questo tipo di giornalismo organizzando visite ai set più importanti e conferenze stampa all'inizio delle riprese. Quasi mai danno ai giornalisti la possibilità di vedere con largo anticipo i film in modo da poterne scrivere sulle riviste a periodicità lunga come i mensili, preferendo rifornire le redazioni di comunicati stampa che seguono la realizzazione del film e di cartelle stampa che riportano l'opinione sul film di quelli che ci hanno lavorato. Come risultato di questo, spesso le riviste devono scrivere di un film  “al buio”, senza saperne nulla più di quel poco che i produttori hanno voluto rendere pubblico. In particolare, le riviste di anticipazioni cinematografica che vengono distribuite gratuitamente all'interno dei cinema sono di solito composte interamente sono composte e redatte in questo modo.

 

La maggior parte dei siti italiani di critica cinematografica hanno redazioni giovani, forse più appassionate ma probabilmente meno preparate rispetto al corrispettivo professionale di venti o trent'anni fa. Alcuni di questi siti hanno impostazioni editoriali ben precise, altri sono meno rigidi e a volte più spartani. Il fatto di essere veicolati su internet e di non avere un editore "classico" non sempre si riflette in un maggior grado di indipendenza di opinione rispetto ai corrispettivi cartacei.
Proprio il rapporto tra la critica professionale che sopravvive con sempre più fatica su quotidiani e riviste del settore e quella degli appassionati che prolifera su siti e blog costituisce uno degli snodi più importanti di questo discorso.

 

Infine, con l'aiuto di spezzoni tratti da film che hanno fatto la storia del cinema, si cercherà di illustrare al pubblico il modo in cui il critico si rapporta all'opera filmata e, nei limiti del possibile, di spiegare che cosa un buon critico deve poter comunicare attraverso la propria visione. Di conseguenza, arrivare a definire che cosa distingue una buona critica da una cattiva, a prescindere dal luogo in cui viene pubblicata.

 

5 Lezioni Il Lunedì dalle 18.30 alle 20 al Politecnico di Milano, p.zza Leondardo Da Vinci 32

 

Per chi frequenterà almeno l'80% delle lezioni verrà rialsciato un attestato di partecipazione.

 

Prima lezione Lunedì 22 Marzo in aula N2.1 - Secondo piano Padiglione Nord

 

Seconda lezione Lunedì 29 Marzo in aula N2.1 - Secondo piano Padiglione Nord

 

Terza Lezione Lunedì 12 Aprile 2010 - aula N2.1 - Secondo piano Padiglione Nord

 

Quarta Lezione Lunedì 19 Aprile 2010 - aula N2.1 - Secondo piano Padiglione Nord

 

Quinta Lezione Lunedì 26 Aprile 2010 - aula N2.1 - Secondo piano Padiglione Nord


FILMOGRAFIA LEZIONE PER LEZIONE